Lancio della Mappa dei Test del COVID-19 (Italian)

COVID 19 MapOggi lanciamo una mappa collaborativa che consentirà ai cittadini di documentare la propria esperienza nel richiedere il test del coronavirus, a prescindere dal fatto che siano riusciti ad averlo o meno. Safecast crede fermamente che i cittadini debbano avere accesso a informazioni affidabili e precise, al fine di poter decidere sulla propria sicurezza e su quella dei propri cari.Abbiamo iniziato a pubblicare dati sulle radiazioni e sulla qualità dell’aria allo scopo di fornire una fonte di informazioni indipendente e affidabile in merito ai rischi che ne derivano. Il COVID-19 sta già avendo un effetto devastante su comunità di tutto il mondo. La gente deve prepararsi per il futuro, ragion per cui l’attendibilità delle informazioni di cui dispone è cruciale.Riteniamo inoltre che i cittadini debbano essere in grado di accedere facilmente ai test, per infondere loro tranquillità riguardo alla propria salute e alla propria sicurezza, oltre ad aiutarli a prendere le giuste decisioni durante l’attuale emergenza globale.

Attualmente, tuttavia, in molti paesi del mondo le informazioni ufficiali relative al test del coronavirus sono ambigue e insufficienti; i cittadini dipendono da fonti ufficiali che potrebbero non essere rilevanti né attendibili. Considerando che molti kit di test non sono arrivati dove erano necessari, che sono stati consegnati kit incompleti, che i processi di approvazione sono eccessivamente complicati e che si verificano favoritismi e discriminazione, è ormai palese il divario tra la disponibilità dei test dichiarata da alcuni governi e la loro effettiva disponibilità.Tale situazione assomiglia in maniera preoccupante a quella vissuta in Giappone dopo il marzo del 2011, che abbiamo trattato a fondo qui [in inglese]. Con il sostegno e i dati inviatici da persone di tutto il mondo, la presente mappa inizierà a offrire un’immagine più precisa della difficoltà di ottenere il test nelle varie parti del mondo. Offrendo una fonte alternativa di informazioni fornite di prima mano dai cittadini, ci auguriamo che diventi uno strumento utile con il quale indirizzare meglio le risorse ed esigere responsabilità ai governi e ai rispettivi funzionari.

Puoi trovare la mappa su covid19map.safecast.org

(Abbiamo parlato del motivo che ci ha spinti a creare questa mappa e delle storie che in essa si raccontano qui [in inglese].)

Come usare la mappa:

  1. Nel menu situato nella parte sinistra dello schermo vedrai le opzioni “Test rifiutato”, “Test non disponibile” e “Test realizzato”, rispecchiate sulla mappa con colori diversi. È possibile selezionare/deselezionare ciascuna opzione per ottenere i dati desiderati.
  2. È possibile ingrandire/ridurre la mappa facendo clic sulla stessa o utilizzando il quadro di ricerca per mostrare un luogo concreto.
  3. Selezionando un punto sulla mappa, appariranno i dettagli di quel luogo specifico.
  4. Al fine di proteggere la privacy dei collaboratori, i luoghi vengono mostrati sulla mappa con una precisione approssimativa di 10 km.
  5. Per contribuire con la tua esperienza, seleziona l’icona + di colore giallo che troverai nella parte superiore dello schermo a sinistra, quindi scegli l’opzione che corrisponde alla tua situazione. Di seguito, ti chiederemo di compilare un breve modulo.
  6. Tutti i contributi saranno resi di pubblico dominio.
  7. Affinché la mappa sia utile, abbiamo bisogno del maggior numero possibile di collaboratori che contribuiscano con la propria testimonianza. Se conosci qualcun altro che abbia realizzato il test o che lo abbia richiesto, ti chiediamo gentilmente di inviargli la presente mappa, incoraggiandolo a offrire il proprio contributo.

Avvertenze:

  • I contributi della presente mappa sono forniti dalla comunità, ragion per cui non siamo in grado di garantire la veridicità delle informazioni in essa contenute né di fornire alcuna garanzia. Le informazioni mostrate dalla mappa sono di carattere supplementare.
  • Le opzioni del sondaggio potrebbero non essere rilevanti per tutti quelli che lo svolgono, la cosa è intenzionale. Non intendiamo creare una mappa delle persone che non stanno bene o che credono di aver contratto il COVID-19, a tale scopo circolano già numerose mappe dei sintomi gestite da professionisti del settore sanitario che dispongono dell’attrezzatura necessaria per elaborare quel tipo di informazioni. L’obiettivo di questa mappa è mostrare il divario tra il numero di persone che realizzano il test e il numero di persone che non riescono a effettuarlo malgrado ci provino, e confrontare il numero di test da noi ottenuto e quello dei test “ufficiali” pubblicato dai governi dei vari paesi.

Poiché la situazione è in continua evoluzione, aggiorneremo e adatteremo la mappa e i dati da noi raccolti e mostrati. Per accedere a risorse e altre informazioni riguardanti l’impegno di Safecast nell’ambito del COVID-19, ti invitiamo a consultare questa pagina [in inglese].

* Un ringraziamento speciale ai nostri amici di Ushahidi per averci fornito la piattaforma di software open source impiegata per la mappa. Se rilevi qualche errore e desideri aiutarci a migliorare il software per il bene di tutti gli utenti, consulta la Guida di collaborazione di Ushahidi; se trovi un errore e vuoi correggere qualcosa nell’impiego del software, utilizza il repository di GitHub.

Pubblicato il 23 marzo 2020 da Sean Bonner

Tradotto da Federica Costa e Valentina Luridiana Galati

×